Chi ci Separerà – Settimana della preghiera, testimonianza gruppo GIOVANI
aprile 29, 2020
Chi ci Separerà – Settimana della preghiera, testimonianza gruppo CORO
aprile 30, 2020

Chi ci Separerà – Settimana della preghiera, testimonianza dei gruppi: Lettori, Ministri Straordinari e Ministranti

Il lungo periodo di quarantena per il Coronavirus ci ha subito interrogati su come poter vivere la liturgia. Da un lato la mancanza fisica nei gesti di chi fa servizio all’altare e di chi legge la parola di Dio, dall’altro il nutrimento dell’anima nel servizio dei Ministri straordinari verso ammalati e anziani.

Tutti i gruppi che si accostano alle celebrazioni liturgiche sono stati privati di gesti semplici che fino a poco tempo fa davano per scontati: l’ascolto della parola, lo scambio della pace, il potersi accostare ai Sacramenti. Ma grazie ai nostri Pastori, che hanno continuato a celebrare per far sì che questo piccolo gregge non andasse disperso, ci siamo ritrovati a dover riorganizzare il nostro cammino.

Questa “sosta forzata” sta scrivendo una pagina molto forte e molto importante della storia dell’uomo; mai come in questo caso letteralmente tutto il mondo è coinvolto, senza alcuna distinzione. Siamo tutti sulla stessa barca; ne dà testimonianza Papa Francesco, che ha recitato in una Piazza San Pietro totalmente vuota, in occasione della Preghiera Universale contro la pandemia. Davanti al Crocifisso ha pregato per tutti, e quell’immagine ha suscitato nel gruppo ministranti parecchie sensazioni che si sono tramutate in frasi e pensieri che abbiamo voluto condividere con tutta la comunità sul sito parrocchiale.  

TESTIMONIANZE INTEGRALI GRUPPO MINISTRANTI 

Negli incontri abbiamo inoltre affrontato, con la guida di Padre Privat, la bellissima omelia del Venerdì Santo di Padre Raniero Cantalamessa. In quell’occasione di riflessione, ci siamo posti infine una domanda: ma quando tutto finirà, come saremo una volta tornati alla quotidianità? Noi Ministranti abbiamo provato a dare e a darci una risposta e siamo arrivati alla conclusione che, senza dubbio, non saremo mai quelli che eravamo entrati in questo brutto tunnel di quarantena. Chi sarà ancora diffidente, chi correrà dai propri cari per recuperare quel contatto fisico che manca parecchio, chi avrà scoperto, riscoperto o accresciuto la propria Fede in Dio, chi invece l’ha abbandonata. Senza dubbio saremo cresciuti, perché un evento di questa portata non lascia indifferenti e crea dentro noi un senso di vuoto, ma anche di pienezza, perché nel corso della vita si ha sempre tanto da dare; la cosa importante è rimanere sempre se stessi.

L’esperienza dei ministri straordinari e dei lettori invece passa attraverso due modalità. Una è lo scambio di frasi e riflessioni sulle chat virtuali, l’altra è la presenza di una parola, una telefonata o una video chat con gli ammalati e anziani della nostra comunità parrocchiale. Una fetta di fedeli che maggiormente sente la mancanza dello stare insieme ma che, grazie ai nuovi modi di comunicare, oltre al nutrimento giornaliero della Santa Messa in streaming, si avvale della vicinanza di questi gruppi. Da questo forte scambio di pensieri ed emozioni sono scaturite alcune testimonianze che potete leggere e scaricare:

TESTIMONIANZE INTEGRALI LETTORI
TESTIMONIANZE INTEGRALI MINISTRI STRAORDINARI 

Infine, i gruppi hanno dovuto quest’anno vivere un momento altrettanto toccante durante le Solenni Liturgie della Settimana Santa. Abituati a un’assemblea sempre ricca e stracolma di fedeli attenti, alcuni componenti sono stati chiamati al servizio liturgico in una Chiesa stavolta completamente vuota; i gesti ridotti e il silenzio hanno però portato nel cuore un profondo senso del Ministero ricevuto. Con il nostro servizio siamo stati vicini ai Sacerdoti, accogliendo questa “chiamata” con grande emozione, perché tutti siamo Apostoli nella misura in cui annunciamo questa realtà e abbiamo il coraggio di ripetere sotto mille forme che il male è stato vinto e sarà vinto. Il Signore non dimentica mai nessuno di noi; soprattutto nei momenti più tristi. Lui si ricorda anche del più piccolo dei suoi servitori.


ALTRE TESTIMONIANZE

Messa del 21 aprile – testimonianza GRUPPO CATECHISMO

Messa del 22 aprile – testimonianza GRUPPO della CARITÀ

Messa del 23 aprile – testimonianza GRUPPI: MINISTRANTI / LETTORI / MINISTRI STRAORDINARI 

Messa del 24 aprile – testimonianza GRUPPO GIOVANI

Messa del 25 aprile – testimonianza GRUPPO CORO

Messa del 26 aprile – Si è svolta la PREGHIERA COMUNITARIA

 

condividi:
Share